Feel Good Productions
- War Music - Funky -
Storia






foto 1999


I Feel Good Productions diffondono musica da una cascina nascosta tra le colline delle Langhe.

Il loro progetto musicale nasce nel 1995 dall'incontro dei dj/produttori Julian (Funky Farmer) & Pony (Rider), che organizzano i primi party in cascina dove gettano le basi per il loro djing molto eclettico che miscela le sonorità degli strumenti etnici con i nuovi ritmi urbani della dance alla ricerca del global beat perfetto: dal mantra elettronico dell'Asian Underground alle foreste di ritmo della jungle; dalla danza estatica delle "Escolas de Samba" brasiliane fino al dub dei soundsystem giamaicani.

1996: nasce la club night itinerante "Funkadelica", reponsabile dell'affermazione di global beat e psichedelia nei migliori club italiani. La club night è ancora "on the road" e ospita regolarmente djs dalle migliori indipendant labels internazionali.

1997: insieme a Nelson Dilation, DJ Badmarsh, DJ Pathaan, la danzatrice del ventre psichedelica Solange, Earthtribe, MC Coleridge dei Transglobal Underground e molti altri esponenti della scena anglo-asiatica, i Feel Good Productions fondano l'Asian Underground Collective con cui per due anni sono in tour ovunque in Italia ed in molti club europei.

1999: comincia la loro collaborazione con l'MC londinese Daddy E, già front man degli Earthtribe, con il quale registrano la loro hit single "The Feel Good Vibe", largamente programmata su tutti i network italiani ed internazionali, inclusa in più di 40 compilation in tutto il mondo ed usata come sigla del popolare programma televisivo "Le Iene" e dello spot tv "Adesso Fiat" in tutta Europa. Il video di "The Feel Good Vibe",
girato a Londra da Alberto Restelli per la Sputnik Film, viene programmato dai più importanti TV network italiani ed internazionali tra cui MTV (Europe e Asia), All Music, Match Music etc.

2001: per celebrare i primi cinque anni di attività dell'omonima club night esce la compilation "Funkadelica - Dancing to a different drum" (NUN Entertainment - Edel) che contiene i brani più suonati ai Funkadelica parties. La compilation raccoglie quattro tracce dei Feel Good Productions tra cui "The Feel Good Vibe" ed include materiale raro ed inedito di molti degli artisti ospitati sul palco di Funkdelica tra cui Pathhan, Bollywood Brass Band, Momo, Dzihan & Kamien. DJ Nickodemus, Nelson Dilation, Badmarsh e DJ Knuf. Il disco, vincitore del premio di All Music Television come miglior progetto internazionale, ottiene un largo consenso di critica e viene distribuito in 42 paesi.
Nello stesso anno F.G.P. rimissano "The last good day of the year" dei Cousteau, brano vincitore di ben quattro dischi d'oro.

2002: F.G.P. rimissano il brano "Protector" del leggendario percussionista indiano Trilok Gurtu.
La traccia è inclusa in un album tributo insieme ad altri remix ad opera dei migliori produttori della scena Asian beat internazionale tra cui Black Star Liner, T.J. Rehmi, Fun-da-mental, Dum Dum Project e Orchestral World Groove e viene pubblicato in tutto il mondo dall'etichetta indipendente inglese X-squared Rec..
Nasce una collaborazione con la cantante Yunis con cui i Feel Good Productions registrano i singoli "This is the sound" e "Calling out 4 all the People", pubblicati in Italia e suonati da tutti i radio network.
"This is the sound" viene affiancata da un video, girato presso il locale milanese "Rolling Stone" mentre per "Calling out 4 all the People" una sezione del corso sperimentale di videoclip musicale dell'Istituto Europeo di Design di Milano realizza un cartoon video che ottiene un consenso spontaneo su tutti i tv network italiani.

2003: esce in Italia l'album "Funky Farmers" che spazia tra contaminazioni etniche, elettroniche, funk e reggae e riceve buone recensioni da tutta la stampa specializzata. L'album vanta collaborazioni di ospiti illustri tra cui Daddy E, l'MC giamaicano Tribes Da Dread I e Raiz (Almamegretta).
I Feel Good Productions rimissano una breakbeat version del brano "Una Perfecta Excusa" dei Modena City Ramblers, interpretata in inglese e spagnolo da MC Daddy E e da Beto Betoya, già vocalist della band catalana Macaco e ora front man dei Barxino. Il brano viene pubblicato all'interno del CD "MCR RMX" al fianco di altri remix di Transglobal Underground e Coleridge.

2004: comincia la collaborazione con Navigator, stella di prima grandezza del panorama internazionale, già interprete di brani di successo con band del calibro di D - Note, Freestylers e Asian Dub Foundation, che ha recentemente raccolto grandi consensi sulla scena drum'n'bass mondiale con il brano "Morefire" per cui ha meritato la copertina del prestigioso mensile inglese "Knowledge".

Nuova esperienza in casa Feel Good Productions in campo cinematografico con la realizzazione dell'intera colonna sonora del film Tutto in quella notte scritto e diretto da Franco Bertini e prodotto da Aurelio de Laurentis

2005 Il brano "This is the Sound" viene scelto per la realizzazione dello spot televisivo europeo della Algida /Walls.
Esce l'album "This is the Sound" (EDEL), che raccolglie le tracce gia' pubblicate su Funky Farmer insieme a quattro brani inediti.
Uscita della compilation "Mad World" sulla neonata Green Queen Music. La track list include materiale inedito e non dei maggiori nomi della scena global beat mondiale tra cui Macaco, Asian Dub Foundation, Ojos De Bruco, Navigator, Raiz, Orchestral World Groove. Il ricavato viene devoluto all'associazione umanitaria EMERGENCY.

2006 Dopo l’ottimo riscontro ottenuto dal loro precedente volume di Funkadelica , Aprile vede finalmente l'uscita di Funkadelica vol. 2. (Green Queen Music / dist. SELF). La compilation contiene tracce rare ed esclusive dei migliori produttori di global beat internazionale "pescate" dalle valige di dischi dei Feel Good Productions. La track list include brani di A. D. F., Shantel Bucovina Club, Dum Dum project, Rachid Taha vs The Wiseguys, Kamel Nitrate, Zohar, Feel Good vs Navigator, Hi Life Connection, Barxino, Dr. Cat e molti altri.
DJ Shablo e i Feel Good stanno lavorando alla produzione dell'album di esordio della cantante britannica Vaanya Diva, mentre è gia' partita la programmazione del suo primo singolo "Slow Train" sui maggiori radio networks italiani.









Ritorna alla pagina precedente